10363905_886216541404223_8927724204546736543_n

Mettiamo nero su bianco le vostre idee

Handydandy realizza progetti editoriali curandone la veste grafica in ogni particolare: la copertina, l’impaginazione, le fotografie così come le illustrazioni presenti all’interno del libro.

Sia che si tratti di lavori commissionati, sia che le pubblicazioni siano la trasposizione materica di nostre passioni e aspirazioni, ogni volume è curato con amore e attenzione particolari, figli del rispetto e del senso di responsabilità ispirati dalle incredibili potenzialità del mezzo.

Crediamo infatti che i libri siano insostituibili chiavi di lettura della realtà che ci circonda. Preziosi strumenti di diffusione culturale, palestre per la mente, vere e proprie miniere di spunti, informazioni, storie e approfondimenti. Il libro è un compagno geloso, che pretende tutta la nostra attenzione, non ammette distrazioni e comunica direttamente al nostro cuore. In cambio ci offre un’esperienza unica e irripetibile, frutto di una continua interazione tra il nostro vissuto e la pagina stampata.

Gli argomenti trattati nella maggior parte dei progetti editoriali testimoniano il nostro amore per il territorio in cui viviamo, che si traduce in una conoscenza approfondita delle sue caratteristiche storiche, artistiche e naturalistiche. Un bagaglio culturale che Handydandy è in grado di trasmettere alle generazioni future, come dimostrano le numerose collaborazioni con gli enti locali quali la Regione Emilia Romagna, la Provincia e il Comune di Rimini e con le associazioni che si occupano di tutela e salvaguardia ambientale come il WWF di Rimini.

In particolare, l’amore per il territorio della Valmarecchia ci ha portato a realizzare due autoproduzioni, due libri che tracciano in maniera originale dei percorsi di scoperta e approfondimento di una pluralità di argomenti legati alla valle.

Il primo, dal titolo ValMarecchia. Terra di mo(vi)menti speciali riflette e replica, come uno specchio andato in frantumi, le molteplici anime della valle attraverso cinque fili conduttori strettamente intrecciati tra loro, seppur autonomi: storia, alimentazione, natura, sovrannaturale e fede, visti dal fecondo punto di vista del movimento. Gli allargamenti e i restringimenti dei domini delle Signorie, i lentissimi spostamenti geologici le cui conseguenze caratterizzano l’aspetto della Valmarecchia; le oscillazioni che la mente umana compie tra razionalità e magia, il duro percorso attraverso il mondo profano che i pellegrini intraprendevano per giungere al sacro, il movimento propulsivo che la curiosità imprime da sempre all’uomo, costantemente alla ricerca del nuovo.

Il secondo, dal titolo In Cammino con Francesco. La Valmarecchia sotto una luce diversa: un percorso che suggerisce nuovi punti di vista, cerca di rispondere ad alcune domande sul rapporto tra ecologismo e pellegrinaggio, tracciando un percorso suggestivo che mira alla scoperta del territorio della Valmarecchia attraverso le testimonianze della leggenda, i segni dell’arte e l’approfondimento di alcuni insegnamenti francescani declinati nell’attualità, come il farsi straniero e pellegrino sulla terra e l’amore per la natura e gli animali. 

L’alternanza di testo e immagini, tratte dall’enorme archivio fotografico che abbiamo collezionato in questi anni, rende la lettura un processo di scoperta e uno stimolo alla conoscenza diretta dei luoghi rappresentati.